Che cosa ci strappa dal nulla?

CHE COSA CI STRAPPA DAL NULLA?

Ciclo di incontri sul libro Il Brillìo degli occhi” di Julián Carrón (Editrice Nuovo Mondo, Milano 2020)

Che cosa ci strappa dal nulla? Una domanda pungente da cui è difficile sfuggire dopo le vicende di quest’ultimo anno. Insieme vogliamo prima di tutto aiutarci a non avere paura delle nostre domande e delle nostre fatiche.

Quindi, dopo l’esperienza fatta con il ciclo su Il senso religioso di don Giussani, proponiamo un corso sul testo di Julián Carrón per scoprire una strada che ci permetta di stare di fronte a qualsiasi circostanza, anche difficile, certi di un significato. Capaci di scorgere il ‘brillìo’ di uno sguardo anche dentro il buio di situazioni imprevedibili.

Leggendolo, ci siamo accorti di quanto ogni pagina ci permetta di andare più al fondo del carisma che abbiamo incontrato. Non solo, ogni capitolo ci aiuta anche a misurarci con questo tempo vertiginoso, insegnandoci come è ancora possibile oggi vivere da uomini, affrontare con intelligenza, creatività e senza tralasciare nulla il lavoro – con i suoi problemi e le sue soddisfazioni -, la famiglia – con le sue preoccupazioni e le tante gioie -, la politica, l’educazione, fino a offrire un contributo alla società civile. Scoprire l’“indistruttibile” positività della realtà, anche dentro la pandemia che ha stravolto il nostro vivere. Non da visionari, ma da uomini continuamente generati.

Anche noi, come afferma Simone Weil nella frase riportata dal volantino, desideriamo scoprire per che cosa vogliamo vivere: “Nessuno si accontenta puramente e semplicemente di vivere. Vogliamo vivere per qualche cosa“. Abbiamo deciso così di farci aiutare da tre relatori che si sono messi in gioco – ognuno nel proprio ambito professionale e di vita – paragonandosi con quanto scritto dall’autore, perché come diceva don Giussani già nel 1978 “Non c’è struttura né organizzazione o iniziative che tengano. È solo una vita diversa e nuova che può rivoluzionare strutture, iniziative, rapporti, insomma tutto”. E noi desideriamo imparare a vivere da chi vive così.

Il ciclo nasce in collaborazione con L’Eco di Bergamo e l’Ufficio per la Pastorale Universitaria della Diocesi di Bergamo; ha il patrocinio del Comune di Bergamo e della Provincia di Bergamo.

Gli incontri sono i live streaming sul canale Youtube di Bergamo Incontra. Clicca qui per vederli.

L’immagine del volantino è un’opera di Vilde Rolfsen, giovane fotografa d’arte, incisore e artista norvegese che vive e lavora a Oslo.

 

Locandinabgi_21_brillio_locandina

 

PROGRAMMA

 

venerdì 12 marzo 2021 ore 21

Questo abisso della vita

Il nulla induce a risparmiarci, perché vale la pena fare solo quello che si ha in mente, senza nemmeno prendere in considerazione altre proposte. Eppure, continuiamo a sperare, attendere.

Don Pierluigi Banna, docente di Patrologia presso il Seminario Arcivescovile di Venegono e di Teologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano,

Rivedi l’incontro

venerdì 23 aprile 2021 ore 21

Qualcuno che ci indichi una strada

Quando ci imbattiamo in uno sguardo pieno di vera tenerezza, ci rendiamo conto che esiste un’alternativa all’odio e alla rabbia verso noi stessi e le circostanze

Guadalupe Arbona Abascal, scrittrice e docente di Letteratura spagnola e di Scrittura creativa presso l’Università Complutense di Madrid

Clicca qui per rivedere l’incontro

venerdì 21 maggio 2021 ore 21

Solo l’amore è credibile

Occorre una presenza che ci generi ora. Dalla disponibilità a essere figli dipende tutta la fecondità della nostra vita

Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà e professore ordinario di Statistica presso l’Università degli Studi di Milano.

Clicca qui per rivedere l’incontro

Iscriviti alla Newsletter

Bergamo [incontra]