Tutto l'anno

I diversi incontri o cicli di incontri o proposti durante l’anno toccano temi di attualità rivolti a diversi aspetti della vita: dalla famiglia alla politica, al lavoro, dai fatti di cronaca, all’arte, allo sport e all’educazione. Il metodo di lavoro da cui nascono si basa sulla proposta di domande sincere e orientate all’essenziale, con lo scopo di approfondire e documentare ciò che si incontra e si prende in esame.

C'è forse qualcosa di cui si possa dire: ecco questa è una novità? (Qo, 1,10)

L’impatto con la durezza della realtà ha messo a nudo tutto il nostro bisogno umano. E ancora oggi, in un modo o nell’altro, tutti stiamo facendo i conti con la domanda sulla speranza. Per questo, colpiti dalla provocazione del libro di Carrón ““C’è speranza? Il fascino della scoperta”, abbiamo rivolto la stessa domanda ad alcune persone del nostro territorio che ci hanno “conquistato” per come si sono mosse durante l’ultimo anno e mezzo, proponendo loro la lettura del libro. Sono nati così dialoghi interessanti, non scontati – e soprattutto sinceri – che desideriamo condividere con tutti.

Quindi a partire dalla domanda presente nel titolo dell’incontro giovedì 16 dicembre alle ore 21 al Centro Congressi Giovanni XXIII (viale Papa Giovanni XXIII, 106 – Bg) dialogheremo con

Marcella Messina, assessore alla Politiche sociali del Comune di Bergamo,

Claudio Cancelli, sindaco di Nembro,

don Giovanni Gusmini, direttore dell’Istituto Superiore di Scienze religiose di Bergamo,

Ivo Lizzola, professore di Pedagogia sociale all’Università degli Studi di Bergamo.

Chiederemo di raccontarci attraverso la loro esperienza da che cosa è sorretta la loro speranza, che cosa hanno visto accadere nella loro vita per poter vivere presente e futuro con certezza.

L’incontro si svolgerà in presenza, nel rispetto delle norme in vigore. Per parteciparvi è necessario avere il Green Pass e  iscriversi QUI .

CHE COSA CI STRAPPA DAL NULLA?

Ciclo di incontri sul libro “Il Brillìo degli occhi” di Julián Carrón (Editrice Nuovo Mondo, Milano 2020)

Che cosa ci strappa dal nulla? Una domanda pungente da cui è difficile sfuggire dopo le vicende di quest’ultimo anno. Insieme vogliamo prima di tutto aiutarci a non avere paura delle nostre domande e delle nostre fatiche.

Quindi, dopo l’esperienza fatta con il ciclo su Il senso religioso di don Giussani, proponiamo un corso sul testo di Julián Carrón per scoprire una strada che ci permetta di stare di fronte a qualsiasi circostanza, anche difficile, certi di un significato. Capaci di scorgere il ‘brillìo’ di uno sguardo anche dentro il buio di situazioni imprevedibili.

Leggendolo, ci siamo accorti di quanto ogni pagina ci permetta di andare più al fondo del carisma che abbiamo incontrato. Non solo, ogni capitolo ci aiuta anche a misurarci con questo tempo vertiginoso, insegnandoci come è ancora possibile oggi vivere da uomini, affrontare con intelligenza, creatività e senza tralasciare nulla il lavoro – con i suoi problemi e le sue soddisfazioni -, la famiglia – con le sue preoccupazioni e le tante gioie -, la politica, l’educazione, fino a offrire un contributo alla società civile. Scoprire l’“indistruttibile” positività della realtà, anche dentro la pandemia che ha stravolto il nostro vivere. Non da visionari, ma da uomini continuamente generati.

Anche noi, come afferma Simone Weil nella frase riportata dal volantino, desideriamo scoprire per che cosa vogliamo vivere: “Nessuno si accontenta puramente e semplicemente di vivere. Vogliamo vivere per qualche cosa“. Abbiamo deciso così di farci aiutare da tre relatori che si sono messi in gioco – ognuno nel proprio ambito professionale e di vita – paragonandosi con quanto scritto dall’autore, perché come diceva don Giussani già nel 1978 “Non c’è struttura né organizzazione o iniziative che tengano. È solo una vita diversa e nuova che può rivoluzionare strutture, iniziative, rapporti, insomma tutto”. E noi desideriamo imparare a vivere da chi vive così.

Il ciclo nasce in collaborazione con L’Eco di Bergamo e l’Ufficio per la Pastorale Universitaria della Diocesi di Bergamo; ha il patrocinio del Comune di Bergamo e della Provincia di Bergamo.

Gli incontri sono i live streaming sul canale Youtube di Bergamo Incontra. Clicca qui per vederli.

L’immagine del volantino è un’opera di Vilde Rolfsen, giovane fotografa d’arte, incisore e artista norvegese che vive e lavora a Oslo.

Locandina  Che cosa ci strappa dal nulla?

 

PROGRAMMA

 

venerdì 12 marzo 2021 ore 21

Questo abisso della vita

Il nulla induce a risparmiarci, perché vale la pena fare solo quello che si ha in mente, senza nemmeno prendere in considerazione altre proposte. Eppure, continuiamo a sperare, attendere.

Don Pierluigi Banna, docente di Patrologia presso il Seminario Arcivescovile di Venegono e di Teologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Clicca qui per vederlo

 

 

 

venerdì 23 aprile 2021 ore 21

Qualcuno che ci indichi una strada

Quando ci imbattiamo in uno sguardo pieno di vera tenerezza, ci rendiamo conto che esiste un’alternativa all’odio e alla rabbia verso noi stessi e le circostanze

Guadalupe Arbona Abascal, scrittrice e docente di Letteratura spagnola e di Scrittura creativa presso l’Università Complutense di Madrid

 

 

 

 

 

Clicca qui per rivedere l’incontro

venerdì 21 maggio 2021 ore 21

Solo l’amore è credibile

Occorre una presenza che ci generi ora. Dalla disponibilità a essere figli dipende tutta la fecondità della nostra vita

Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà e professore ordinario di Statistica presso l’Università degli Studi di Milano

 

 

 

 

Clicca qui per rivedere l’incontro

"Peggio di questa crisi c'è solo il dramma di sprecarla". Dialogo con Mons. Beschi e don Carrón

“Peggio di questa crisi c’è solo il dramma di sprecarla” è il titolo dell’incontro che abbiamo proposto, in collaborazione con Comunione e Liberazione Bergamo,  per domenica 20 dicembre alle ore 21. La frase di Papa Francesco scuote e invita ad un lavoro affascinante per poter rispondere alle domande più vive che nascono dalla situazione drammatica in cui viviamo.

L’incontro propone un dialogo con due uomini – Mons. Francesco Beschi e don Julián Carrón – che prendono sul serio  le sfide della vita, affrontando tutto con autentica passione, secondo un metodo nuovo: assecondare e servire la vita dove la vita accade.

Il desiderio è quello di immedesimarci con loro per essere aiutati a vivere questo periodo così strano e ricco di domande, che rimette in gioco tutta la nostra libertà e il nostro bisogno di tener vive le scoperte fatte nei mesi scorsi, lasciandoci ferire dalla realtà. Desideriamo scoprire che cosa sostiene la loro vita e quale contributo loro e noi possiamo dare al mondo in questa situazione così particolare.

L’incontro è nato anche dalla lettura e dal lavoro sulla lettera pastorale di mons. Beschi: “Servire la vita dove la vita accade”.

L’incontro è in diretta  sul canale Youtube dell’Associazione Bergamo Incontra, a cui accedi cliccando qui.

 

Presentazione del libro "Un avvenimento nella vita dell' uomo"

 

L’Associazione Italiana Centri Culturali, che conta 200 centri culturali presenti sul territorio nazionale e di cui fa parte l’Associazione Bergamo Incontra, insieme a BUR-Rizzoli, invita alla presentazione in live streaming dell’ultimo libro di don Luigi Giussani “Un avvenimento nella vita dell’uomo”, curato da Julián Carrón, quarto volume della serie BUR Cristianesimo alla prova.

Il volume raccoglie le lezioni e i dialoghi di don Giussani durante gli Esercizi spirituali della Fraternità di Comunione e Liberazione. La presentazione si svolge mercoledì 8 luglio alle ore 21 in live streaming sulla pagina You Tube dell’Associazione Italiana Centri Culturali.

All’incontro interviene Carmine Di Martino, Università degli Studi di Milano e modera Emanuele Sanguineti, dell’Associazione Italiana Centri Culturali.

In questo volume il fondatore di CL sottolinea con forza la natura del cristianesimo: l’avvenimento di Dio che si fa carne, diventa uomo, e irrompe così nell’esistenza storica e concreta dell’uomo. In questo modo si può comprendere la portata che il cristianesimo ha nella vita umana, anche in un’epoca di profonda confusione e solitudine – dominata da un pervasivo nichilismo esistenziale – come la nostra, di cui l’Autore profeticamente coglie molti tratti specifici.In tale contesto, l’avvenimento di Cristo si propone come novità che raggiunge gli uomini e le donne del nostro tempo attraverso un incontro umano che illumina e cambia radicalmente la vita, trasformandola in un’esperienza di irriducibile positività e in ultima istanza di gioia.

Secondo ciclo di incontri su Il senso religioso: "Dov'è la Vita che abbiamo perduto vivendo?" (T.S. Eliot).

L’interrogativo di T.S. Eliot, tratto dai Cori da la Rocca, colpisce per la radicalità con cui giudica l’esistenza umana. Nessuno è esente dal rischio di perdere la vita vivendo e per questo non possiamo smettere di cercare una strada per comprendere il senso di noi stessi e della realtà.

Nella scorsa edizione abbiamo proposto un ciclo di incontri sul testo di don Luigi Giussani Il senso religioso (edito da Rizzoli), riscoprendo il valore della nostra ragione e del nostro cuore.

Quest’anno intendiamo continuarne la lettura e approfondire la conoscenza di ciò che accade intorno a noi. Il desiderio è imparare a guardare e ascoltare senza pregiudizi la realtà, per riconoscere in essa ciò che soddisfa il nostro cuore.

 

 

PROGRAMMA

1° incontro

11 dicembre 2019 ore 21

Oltre il male di vivere, con le domande più vive

Qual è l’origine dello smarrimento che viviamo? Quali le conseguenze? Da dove ripartire?

Julián Carrón, Presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione

Auditorium Parenzan, Ospedale Papa Giovanni XXIII – Bergamo

 

Vai alla Rassegna stampa 

Rivedi il video dell’incontro, cliccando qui

 

 

 

 

 

 

2° incontro

15 gennaio 2020 ore 21

La realtà, un segno

A che cosa ci provoca quello che accade?

Carmine Di Martino, Università degli Studi di Milano

Centro Congressi Giovanni XXIII – Bergamo

Leggi l’articolo pubblicato su www.clonline.org

Rivedi l’incontro cliccando qui 

 

 

3° incontro

17 febbraio 2020 ore 21

L’avventura della libertà

C’è tanta confusione intorno alla libertà: quando siamo veramente liberi?

Davide Prosperi, Vice Presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione

Centro Congressi Giovanni XXIII – Bergamo

Leggi

Rivedi l’incontro cliccando qui 

 

 

4° incontro

27 maggio 2020 ore 21 – Live Streaming

L’uomo di fronte all’ignoto

“Pare a me, O Socrate, che la verità sicura in queste cose nella vita presente non si possa raggiungere in alcun modo o per lo meno con grandissime difficoltà…a meno che non si possa con maggiore agio e minore pericolo fare il passaggio con qualche più solido trasporto, con l’aiuto cioè della rivelata parola di un dio.” (Platone, Fedone XXXV).

È accettabile oggi l’ipotesi della rivelazione?

Javier Prades, rettore dell’Università ‘San Dámaso’ di Madrid

Rivedi l’incontro cliccando qui 

Guarda

Ciclo di incontri sul libro: “IL SENSO RELIGIOSO” di don Luigi Giussani

Dicembre 2018 – maggio 2019 Bergamo | Centro Congressi Giovanni XXIII “Come si fa a vivere?” è il titolo del corso sul testo di Luigi Giussani Il senso religioso: cinque incontri tenuti da altrettanti testimoni che vivono in prima persona le provocazioni della realtà.

Per rivedere le lezioni, clicca qui.

Elezioni europee 2019

DA DOVE RIPARTIRE? UNA PRESENZA AL BISOGNO DEL MONDO

Dialogo a partire dal volantino del movimento di Comunione e Liberazione sulle elezioni 20.05.2019 Bergamo | Centro Congressi Giovanni XXIII Relatori: Massimo Barrella, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Luigi Cadorna di Milano Marco Lucchini, segretario generale Fondazione Banco Alimentare Onlus Giorgio Vittadini, presidente Fondazione per la Sussidiarietà

Conversazioni imprenditoriali

Incontri con imprenditori e manager che condividono nell’ambito di una conversazione informale la propria realtà d’impresa, la passione per il lavoro, la sfida del cambiamento a cui sono stati chiamati in pieno periodo di crisi.

 

Corso di storia: "DAL DOPOGUERRA A OGGI"

Per conoscere e capire la portata di fatti salienti accaduti in un periodo storico (così) determinante per comprendere la situazione attuale.

Iscriviti alla Newsletter

Bergamo [incontra]